“Renzi ha accumulato in questi 3 anni un grosso problema di credibilità personale” – Così il direttore de ilfattoquotidiano.it Peter Gomez dopo la conclusione della Leopolda in cui Gianni Cuperlo si è detto disponibile a votare Si al referendum costituzionale dopo l’accordo sull’Italicum – “L’accordo con Cuperlo può garantire molte cose ma non certo sapere dopo chi governa. Questo dimostra che in politica non esistono princìpi ma solo opportunità. Ma dopo gli elettori se ne accorgono” – E sull’ipotesi di un governo di transizione in caso di una vittoria del No Gomez spiega – “Se perde il referendum Renzi si dimette, ma Mattarella gli darà un nuovo incarico e lì si vedrà quanto Renzi sia giocatore di valore. Starà fuori tenendosi buono il partito in modo da potersi ricandidare. Il problema” – conclude Gomez – “è che Renzi si è giocato un capitale del 40% alle elezioni europee. Tanti italiani pensano che lui sia un ballista. Quando perdi la credibilità diventa difficile poter risalire sottovalutando questo aspetto”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Renzi si confessa da Minoli: “Sono cattivo, arrogante e impulsivo”

prev
Articolo Successivo

Riforme, Luxuria: “Voto Sì, contro le lungaggini della politica”

next