Anziano supporter pro-Trump fischiato nel North Carolina durante un discorso di Barack Obama. Il presidente, lì presente per sostenere la Clinton, senza pensarci due volte ha cercato di calmare gli animi, prendendo le sue difese: “Abbiamo un uomo anziano che sta sostenendo il suo candidato, senza fare nulla di male. Non dovete preoccuparvi di lui”, afferma il presidente degli Stati Uniti. Poi, spiega alla folla le sue ragioni in quattro punti: “Prima di tutto viviamo in un paese che rispetta la libertà di parola. E prosegue “Secondo, a giudicare dal suo aspetto – l’uomo indossa una divisa militare – sembra che abbia servito nel nostro esercito e per questo dobbiamo portargli rispetto.” “Terzo, è un anziano e noi rispettiamo i nostri anziani”. Poi conclude così: “Quarto, non fischiate. Votate”

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Usa 2016, allarme al comizio di Trump: arrestato un uomo e agenti sul palco

next
Articolo Successivo

Usa 2016, supporter di Trump si imbuca al comizio di Obama: fischi dalla folla e il presidente lo difende

next