“Non è vero che si può ricostruire tutto nello stesso punto”. Così il geofisico Enzo Boschi a Mix24, su Radio 24, spiega la difficoltà di poter ricostruire esattamente nei paesi del Centro Italia che hanno subito e stanno subendo le scosse di terremoto. “Ci vuole un grande impegno razionale, intellettuale, culturale per partire una volta per tutte verso un nuovo rinascimento, ma assolutamente non è vero” – aggiunge Boschi – “La verità è che non abbiamo mai fatto prevenzione”. Diversa è l’opinione dell’architetto Massimiliano Fuksas: “Secondo me tutto si può ricostruire, non mettiamo la testa sotto la sabbia. Hanno ricostruito dopo i bombardamenti città importanti che sono state distrutte, ad esempio Varsavia. L’uomo può fare questo e ben altro”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bologna, violenti scontri fra polizia e universitari in agitazione contro il caro-mensa

next
Articolo Successivo

Terremoto, sopralluogo dei Vigili del Fuoco al fiume di fango emerso dopo il sisma

next