Hanno maggiore potenza e capacità di memoria e sono anche più sottili rispetto ai modelli precedenti. Anzi, per Paul Schiller, manager di Apple, i nuovi MacBook Pro sono i più sottili e i più leggeri “della storia”. Disponibile in due formati da 13 e 15 pollici e in due colori, grigio e grigio scuro, il nuovo laptop – che arriva a 25 anni dal lancio del primo modello – ha continuato Schiller, “consente di effettuare inoltre pagamenti con Apple Pay con un solo dito. La batteria dura oltre dieci ore e lo schermo del nuovo laptop è il 67 per cento più luminoso del suo predecessore. È il nuovo gold standard“.

Una delle novità più importanti riguarda la Touch Bar, una barra touchscreen più versatile che sostituisce i tasti funzione nella parte alta della tastiera. E se sul computer ci sono più account, ogni proprietario può passare istantaneamente al suo profilo usando il lettore di impronte digitali. Il nuovo prodotto di Apple è già disponibile sul mercato. In Italia il MacBook Pro con i normali tasti funzione parte da un prezzo di 1.749 euro, mentre quello con TouchBar parte da 2.099 euro. Il MacBook Pro con TouchBar da 15 pollici ha un prezzo di partenza di 2.799 euro. Questi modelli saranno disponibili tra un paio di settimane.

Oltre al laptop, da Cupertino arriva anche l’applicazione TV che consiglia film e serie televisive messe a disposizione sui servizi in streaming cui si è abbonati, in un unico posto e tenendo conto dei programmi già visti per suggerirne di nuovi. Nel servizio non è ancora compreso Netflix e l’applicazione potrà essere scaricata entro fine anno negli Stati Uniti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ebook, più libri digitali che libri di carta. Ma si vende ancora poco

next
Articolo Successivo

WhatsApp, cessione di dati a Facebook: due indagini dell’Antitrust per presunte violazioni

next