Evacuato il terminal del London City Airport, nell’East End di Londra, per un non meglio precisato “allarme chimico”, a pochi chilometri da Greenwich, dove ieri un allarme bomba ha provocato la chiusura di un tratto della Jubilee Line della metro. Centinaia fra passeggeri e personale del piccolo scalo londinese sono stati allontanati oggi pomeriggio con un allarme antiincendio dall’edificio del terminal e sono stati tutti radunati all’aperto, sulla pista

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Uk, London City Airport riaperto dopo l’allarme per “incidente chimico”. Almeno 26 persone soccorse, due ricoverate

prev
Articolo Successivo

Camerun, treno deraglia: 53 morti e almeno 300 feriti

next