“Ieri gli uomini del Partito Radicale sono andati nelle carceri per portare la loro vicinanza ai detenuti. Io invece ho indossato la maglietta donatami dagli uomini della polizia di Stato, perché c’è chi si occupa tanto di detenuti, delinquenti, migranti, mentre io preferirei occuparmi di chi indossa una divisa, dei rappresentanti delle forze dell’ordine”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, risponde su Facebook alle polemiche sulla t-shirt della Polizia, da lui indossata ieri al comizio di Ponte Di Legno. Il segretario del Carroccio attacca “la sinistra radical chic e classista” di Capalbio, il sito di Repubblica e i suoi commentatori. E ringrazia gli spettatori dell’evento di ieri sera: “Eravate 4mila, alla faccia dei gufi”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Renzi, Castaldini (Ncd) vs economista Puglisi: “Abbiamo abolito Imu”. “Dice castronerie megagalattiche”

prev
Articolo Successivo

Sulla sinistra ha ragione Bertinotti

next