Ha ucciso la sua compagna a pugnalate e poi si è costituito portando con sé ancora un coltello insanguinato. È quello che è successo stamattina alla stazione dei carabinieri di Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta: alle ore 6 e 30 del mattino si è presentato dai militari Nicola Piscitelli, 55 anni, originario del vicino comune di Arienzo. L’uomo era in evidente stato di agitazione e con un coltello ancora parzialmente insanguinato. Ai carabinieri ha raccontato che, poco prima, a seguito di una lite, aveva accoltellato la propria compagna, Rosaria Lentini, 59enne originaria di Catania, gettando poi il corpo nella cava Tifatina nel comune di San Prisco.

E in effetti, giunti sul posto, i carabinieri hanno trovato il corpo senza vita della donna, in posizione supina, all’interno di un sacco a pelo riversa sul terreno. Sul luogo sono in corso rilievi e accertamenti da parte dei militari, coordinati da un magistrato della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. Da un primo esame del corpo della vittima è emerso che la donna è stata pugnalata 12 volte alla schiena.

Piscitelli è in stato posto in stato di fermo. Lui e la compagna vivevano in camper e stamattina si erano accampati nei pressi della cava, in un luogo isolato; dormivano nei sacchi a pelo, all’aperto, nei pressi al camper. La coppia si spostava abitualmente, infatti nella zona nessuno li conosceva. Al momento del fatto non vi erano altri testimoni.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Donna aggredita e data alle fiamme a Lucca, è morta Vania Vannucchi. Arrestato: “Non volevo ucciderla”

prev
Articolo Successivo

Napoli, sparatoria nel centro storico: due morti e un ferito. “Indagini sui clan camorristici della zona”

next