Interrogazione del parlamentare di Sinistra italiana Arturo Scotto al ministro Maria Elena Boschi sulla situazione dei diritti umani in Turchia dopo il fallimento del tentativo di golpe. La titolare dei Rapporti con il Parlamento ha detto che “se Ankara dovesse reintrodurre la pena di morte i negoziati per l’adesione all’Unione europea si interromperebbero immediatamente”. Il deputato ha replicato chiedendo l’immediata sospensione dell’accordo sui profughi sottoscritto con l’Ue e fruttato a Erdogan 3 miliardi di euro per il prossimo biennio. “Chiedo una riunione delle leadership europee per sospendere il trattato sui migranti. No alla liberalizzazione dei visti e sì a una forte pressione perché le autorità turche si sono messe in contrasto con i valori democratici europei”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Turchia, altre 6.500 epurazioni al ministero dell’Istruzione. Germania: “Misure contro lo Stato di diritto”

next
Articolo Successivo

Turchia, i numeri della repressione dopo il golpe. E l’islamizzazione voluta da Erdogan passa dalle scuole

next