Insulti, molti dei quali irripetibili. Ma anche elogi, non solo di ragazze estasiate per l’aspetto fisico dell’autore della foto. Anzi, del selfie. Scattato e postato sul suo profilo Instagram da Graziano Pellè, attaccante della nazionale italiana. La sua prestazione a Euro 2016, però, non sarà ricordata per le reti contro Belgio e Spagna, né per le ottime prestazioni in tutti i match e neanche per la sua prestanza atletica degna più di un modello che di un calciatore. No: Pellè sarà ricordato (ingiustamente) per l’inutile teatrino con il portiere tedesco Neuer prima di calciare il proprio rigore dopo i supplementari per l’accesso alle semifinali del torneo continentale. La testimonianza plastica è arrivata proprio in queste ore, dopo la pubblicazione della foto che ritrae il centravanti leccese in compagnia di Parolo, suo compagno di camera. Ciò che non è andato giù agli utenti del social network è stata la tempistica: uno scatto di felicità, a meno di tre giorni dall’eliminazione dell’Italia, postato da colui che – insieme a Zaza – è considerato il principale responsabile della sconfitta a causa dell’atteggiamento nel calciare il penalty.

E pazienza se la foto incriminata è stata scattata ben prima dell’eliminazione: c’è chi dice nel ritiro di Coverciano, chi a Montpellier dopo la vittoria contro la Spagna negli ottavi. Cambia poco: insulti (tanti) e apprezzamenti (non pochi, ma inferiori alle cattiverie). Del resto l’aspetto social di Pellè è stato uno dei must della spedizione europea dell’Italia di Conte: l’attaccante del Southampton, infatti, è rientrato nella Top 10 dei calciatori che hanno registrato la crescita maggiore della loro pagina Facebook occupando il gradino più basso del podio, al terzo posto, con una crescita del 300,1%. Da qui l’enorme attenzione degli utenti della Rete su tutto ciò che pubblica il puntero azzurro. Non è andata meglio, del resto, a Simone Zaza, anche lui insultato in ogni angolo della Rete per il balletto precedente al penalty calciato alle stelle. A difenderlo, però, ci ha pensato la fidanzata, la social blogger Chiara Biasi. E senza badare ai toni. Dopo il lungo post di scuse del centravanti juventino e gli ennesimi insulti, la ragazza ha deciso di passare dalle imprecazioni ai fatti, insultando a sua volta alcuni utenti che continuavano a prendersela con il suo fidanzato. Anche in questo caso accuse e risposte irripetibili.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Europei 2016, in migliaia a Reykjavik per il ritorno degli eroi: l’Haka degli islandesi è fenomenale (VIDEO)

next
Articolo Successivo

Renato Sanches, dubbi sulla reale età del (forse) 18enne. Guy Roux: “Posso assicurare che ha 23 o 24 anni”

next