Il nuovo pilastro della lotta all’evasione, dopo il superamento del segreto bancario, dev’essere l’addio a quello societario. Che consente per esempio a chi vuole dribblare il fisco di schermarsi dietro scatole vuote o trust. A dirlo è stato il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, nel suo intervento alla cerimonia di chiusura dell’anno di studi della scuola di polizia tributaria della Guardia di Finanza. “Il prossimo passo è rappresentato dal superamento del segreto societario, perché la trasparenza sui flussi finanziari tra soggetti residenti in Paesi diversi non è sempre sufficiente ad assicurare l’efficacia dell’azione di contrasto all’evasione fiscale internazionale. Per esempio, quando i conti finanziari sono intestati a ‘trust’, società schermo o ad altre entità non trasparenti è necessario conoscere i beneficiari effettivi”, ha spiegato il titolare del Tesoro.

Padoan ha poi ribadito che “per sostenere l’attività dei contribuenti onesti occorre assicurare che la concorrenza nei mercati non sia limitata o forzata da abusi. La legalità e la trasparenza sono condizioni cruciali per la ripresa, lo sviluppo, la concorrenza e l’equità”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Istat, a giugno cala l’indice di fiducia dei consumatori e le imprese

next
Articolo Successivo

Brexit, ministro Calenda: “Investimenti pubblici e misure fiscali per tre anni restino fuori dal deficit pubblico”

next