Sgominata dalla Polizia di Trento una banda di moldavi e ucraini specializzata in furti di biciclette di marca da rivendere sul mercato estero, anche online. Eseguite tre ordinanze di custodia cautelare, di cui due in carcere. Altre cinque persone sono indagate. A tutti i presunti componenti della banda sono contestati i reati di associazione a delinquere, ricettazione e furto aggravato. In una sola serata avrebbero rubato 40 biciclette per un valore di circa 95.000 euro. La merce veniva poi affidata a corrieri ucraini che avevano il compito di trasportarle all’estero. Il video di uno dei furti

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

No Tav, “Violeremo le restrizioni: pronti a finire in carcere”. Parlano i disobbedienti

next
Articolo Successivo

Passerella lago d’Iseo, folla di visitatori e trasporti in tilt. Prefetto di Brescia: “Sarà chiusa di notte”

next