Si riparava qui il primo ministro britannico Winston Churchill, in una stazione della metropolitana londinese non distante da Piccadilly, convertita in rifugio quando la Luftwaffe iniziò a colpire la capitale durante il conflitto mondiale. I locali, 22 metri sotto terra nel quartiere di Mayfair, sono stati messi in locazione l’anno scorso e da oggi partono i tour guidati. Dal 1940, Churchill si trattenne spesso tra i cunicoli sotterranei, dove dormiva, consultava documenti e incontrava i membri del suo gabinetto di guerra

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Panama Papers, si dimette il ministro dell’Industria spagnolo: Jose Manuel Soria

prev
Articolo Successivo

Attentati di Bruxelles, si dimette il ministro dei trasporti Galant: “Ignorò allarmi Ue su sicurezza di Zaventem”

next