Si riparava qui il primo ministro britannico Winston Churchill, in una stazione della metropolitana londinese non distante da Piccadilly, convertita in rifugio quando la Luftwaffe iniziò a colpire la capitale durante il conflitto mondiale. I locali, 22 metri sotto terra nel quartiere di Mayfair, sono stati messi in locazione l’anno scorso e da oggi partono i tour guidati. Dal 1940, Churchill si trattenne spesso tra i cunicoli sotterranei, dove dormiva, consultava documenti e incontrava i membri del suo gabinetto di guerra

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Panama Papers, si dimette il ministro dell’Industria spagnolo: Jose Manuel Soria

next
Articolo Successivo

Attentati di Bruxelles, si dimette il ministro dei trasporti Galant: “Ignorò allarmi Ue su sicurezza di Zaventem”

next