La Corte sportiva d’Appello Nazionale ha ridotto di una giornata la squalifica all’attaccante del Napoli, Gonzalo Higuain, “e per l’effetto, riduce la sanzione complessivamente inflitta a 3 giornate effettive di gara“. Inalterata l’ammenda, che rimane di 20mila euro. Raggiunto quindi da parte del Napoli, l’obbiettivo di ridurre la squalifica che il giudice Tosel aveva inferto all’attaccante che nella sfida Udinese-Napoli dello scorso 3 aprile perse calma e testa inveendo contro l’arbitro che gli aveva rifilato un cartellino rosso. In questo modo il Pipita il 25 aprile scenderà in campo contro la Roma. La Corte comunica di aver parzialmente accolto il ricorso presentato dal club partenopeo dopo la squalifica di quattro giornate inflitte all’argentino. Il Pipita, che ha già scontato il turno di stop contro il Verona, salterà la sfida di domani sera contro l’Inter e quella di martedì 19 aprile contro il Bologna. Sarà però a disposizione di Sarri in tempo per la sfida contro i giallorossi. Al termine della breve udienza né il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, né Higuain hanno rilasciato dichiarazioni ai cronisti che li attendevano all’uscita

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Olimpiadi Rio 2016, Testa si qualifica: è la prima donna pugile italiana a riuscirci

prev
Articolo Successivo

Formula 1, Nico Rosberg in pole nel Gp di Cina: secondo Ricciardo, terzo Raikkonen

next