Il Paris Saint Germain si aggiudica il titolo della Ligue 1 con otto giornate di anticipo. Decisivo il roboante 9-0 rifilato in trasferta all’ultima in classifica Troyes che lancia i parigini a quota 77 punti in classifica rendendoli irraggiungibili dal Monaco secondo a quota 52. Grande protagonista del match Zlatan Ibrahimovic autore di un poker, per un totale di 102 reti segnate su 115 gare disputate nel campionato transalpino, con una media di un gol ogni 95 minuti. “Zlatan è uno che lotta e vuole vincere sempre” ha dichiarato nella conferenza stampa post partita l’allenatore del Psg Laurent Blanc.

Doppietta per Cavani e reti di Pastore e Rabiot oltre ad un autogol di Saunier. Per il club parigino, già qualificato anche ai quarti di finale di Champions League dopo aver battuto il Chelsea, si tratta del quarto titolo consecutivo ed il sesto nella storia del club. La strapotere tecnico del Psg deriva dall’enorme patrimonio economico dello sceicco Nasser Al-Khelaïfi che attraverso Qatar Investment Authority si è aggiudicato tra i giocatori più forti a livello mondiale. La conquista del titolo di Ligue 1 potrebbe non bastare al Psg per trattenere Ibrahimovic a Parigi. Il 34enne attaccante svedese, in scadenza di contratto a fine stagione, ha rivelato: “Non sarò al Psg la prossima stagione” ai microfoni di beIN Sports. Poi ha scherzato: “Resterò se sostituiranno la Tour Eiffel con una mia statua”.

E il l’account ufficiale della Tour Eiffel replica oggi: “Amo molto il tuo umorismo Ibrahimovic e la vista di Parigi è così bella da qui, ma la torre sono io!”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Arbitri e violenza: da inizio anno 200 fischietti aggrediti. E la Figc ancora non ha ratificato la stretta sulle pene

prev
Articolo Successivo

Pavia Calcio, tutte le ‘ombre cinesi’ del presidente Xiadong Zhu: finanziamenti ambigui, conti in rosso e voglia di Serie B

next