Donne e giovani avvocati sempre più proletari. E’ questo il quadro che emerge dai dati della cassa forense e ricordati oggi dal ministro della Giustizia, Andrea Orlando (Pd), durante l’inaugurazione a Roma dell’anno giudiziario del Consiglio nazionale forense. “Le statistiche ci offrono un’immagine di una avvocatura sempre più rosa, ma decisamente più povera. Le donne guadagnano il 42% in meno dei colleghi uomini, il reddito della popolazione maschile si attesta sui 53 mila euro a fronte dei 22 mila euro della popolazione femminile. E a questo si associa la ben nota situazione dell’avvocatura giovanile su cui non possiamo esimerci da interventi per nuovi strumenti e servizi in modo da rendere flessibile l’accesso alla professione” è quanto dichiara il ministro nel suo intervento. I costi della professione sono diventati onerosi per i giovani. Lo sfruttamento durante il praticantato, l’aumento del contributo unificato, sono aspetti accennati dal ministro su cui il governo si impegna a revisioni future

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Precari, l’economista: “Sono la nuova classe esplosiva. Occorre redistribuire ricchezza con reddito di cittadinanza”

prev
Articolo Successivo

Asdi, al via l’assegno per i disoccupati che hanno esaurito la Naspi. Ecco come funziona

next