Arrestato a Firenze Adolf Hitler per guida in stato di ebbrezza. Non è uno scherzo: quello del Fuhrer è il nome di battesimo di un peruviano di 46 anni fermato dagli agenti della stazione di Legnaia. L’uomo, il cui cognome è tipicamente sudamericano, era stato condannato perché sorpreso, nel luglio 2013, a guidare in stato di ebbrezza. L’omonimo del dittatore tedesco dovrà scontare adesso nove mesi agli arresti domiciliari. Secondo quanto riferito dai carabinieri, il peruviano ha raccontato di avere un nonno che ha come nome di battesimo Benito Mussolini e un fratello di nome Lenin.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Papa Bergoglio: “Preghiamo per cristiani perseguitati nel silenzio come Santo Stefano. Sono i martiri di oggi”

next
Articolo Successivo

Palermo, tram del maxi-appalto costretto a girare vuoto. Il bilancio? Già in rosso

next