“Signori miei…c’è sicuramente qualche categoria che non riesco a mettere nella canzone…come le finte bionde, gli imbalsamatori, i pellicciai, i disegnatori di animaletti di peluche, i benzinai nati nel ‘71, quelli che scrivono i discorsi della Boschi, i venditori di caldarroste, gli stuntmen, le sigaraie dei night club… Ma per tutti c’è un regalo … c’è un regalo per tutti…”. Maurizio Crozza, in “Crozza nel paese delle meraviglie” (La7) veste nuovamente i panni del premier Matteo Renzi e canta “La mancia: “Altro che primavera araba, io ho il problema della primavera prossima quando ci saranno le amministrative”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Crozza-Alfio Marchini ha l’X Factor per governare Roma? Parola a Elio, Skin e Mika

prev
Articolo Successivo

Salvini: “Reintrodurrei il servizio militare. Pronto a combattere? Mi servirebbe un po’ di palestra”

next