Il canone Premium del Telepass raddoppia. Da gennaio, secondo quanto riporta La Stampa, gli automobilisti che hanno sottoscritto l’opzione che comprende tra l’altro il soccorso meccanico gratuito in autostrada e sconti sulla polizza auto, pagheranno l’abbonamento 1,5 euro al mese contro gli attuali 0,78. Protesta Federconsumatori, che già venerdì ha annunciato una denuncia all’Antitrust per “abuso di posizione dominante“. “La società ha deciso, dal 1 gennaio 2016, di apportare delle modifiche a Opzione Premium, Twin, Unicum Telepass Family e Unicum Telepass con Viacard“, ricapitola la federazione: i contratti Telepass Premium e Telepass Premium Extra che “saranno unificati, estendendo a tutta la clientela Premium anche il soccorso stradale sulla viabilità ordinaria in aggiunta al servizio già attivo di assistenza sulla rete autostradale a pedaggio”. Ma “ovviamente tutto ciò avverrà contestualmente ad un aumento dei costi”.

Di qui le critiche: “Un operatore unico che in una posizione di netto e prevalente monopolio decide di disdettare i contratti in essere e di aumentare a suo piacimento le tariffe riferite ai Telepass a nostro avviso rappresenta una grave violazione“. L’associazione sottolinea ancora che “le persone che utilizzano il telepass (circa 8 milioni) di fatto saranno obbligate a recepire tale modica in quanto prive della possibilità di rivolgersi ad altri al fine di avere tariffe migliori”. In particolare, Federconsumatori riporta le variazioni che saranno applicate da gennaio 2016: “Opzione Premium da 0,78 euro mensili per i clienti telepass con Viacard a 1,50 euro; da 2,33 euro a trimestre per i clienti Telepass Family a 4,50 euro; Telepass Twin passa da un costo trimestrale complessivo di 4,13 euro a 6,30 euro; Opzione Premium passa da un canone trimestrale di 2,33 euro a 4,50 euro”.

L’azienda, controllata al 96,5% da Autostrade per l’Italia, spiega che si tratta di una “riorganizzazione dei servizi e pacchetti opzionali” e che “il contratto Telepass standard non subirà alcuna variazione”, ma “verranno unificati i contratti Premium e Premium Extra”. “A chi sceglierà il pacchetto Premium”, pagando in effetti 1,5 euro al mese, verrà appunto offerto anche il soccorso stradale sulla viabilità ordinaria. In più per i vecchi clienti, come “ringraziamento per la fedeltà“, il canone di 0,78 euro al mese resterà invariato per tutto il 2016 e a fine anno potranno recedere dal pacchetto opzionale e passare all’abbonamento standard.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Unipol, “accordo con il Vaticano per il Giubileo”. E fa concorrenza allo Stato su prestazioni sanitarie per i pellegrini

next
Articolo Successivo

Diego Della Valle vende a Tod’s il marchio Roger Vivier per 415 milioni di euro

next