E’ entrato nella hall dell’ospedale San Giovanni di Roma con quello che in un primo momento è sembrato un fucile. Si è fermato davanti al pannello che indica la disposizione dei reparti, poi è scappato. Ad avvistare l’uomo – con ogni probabilità un italiano – è stato uno psichiatra in servizio che si è rifugiato in un bar e ha dato l’allarme per paura che si trattasse di un terrorista. Poco dopo anche pazienti e medici si sono chiusi nei reparti. Secondo i primi accertamenti della polizia si sarebbe trattato di un falso allarme.

L’oggetto che ha fatto scattare l’allarme potrebbe non essere un fucile. Il medico al momento sarebbe, secondo la polizia, l’unico testimone che ha visto l’uomo armato entrare nell’atrio dell’ospedale. Al momento, dopo le bonifiche fatte dalle forze dell’ordine, non è stato trovata nell’area nessuna arma da fuoco.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Papa Francesco contro la corruzione nella Chiesa: “Non adori la ‘santa tangente'”

next
Articolo Successivo

Genova, non c’è spazio sufficiente: fermi i nuovi convogli della metropolitana

next