Dominio Mercedes anche nelle qualifiche del Gran Premio Del Messico: Nico Rosberg ha conquistato la pole position grazie al tempo  1’19″480;  secondo posto per il compagno di squadra di squadra Lewis Hamilton, matematicamente già campione, staccato meno di due decimi (+0.188). Terzo posto per la Ferrari di Sebastian Vettel (+0.370).   Dietro alla Ferrari di Vettel seguono le Red Bull di Kvyat, quarto, e Ricciardo, quinto. Quindi le due Williams di Bottas e Massa. Completano la top 10  Verstappen, ottavo con la Toro Rosso, e le due Force India di Perez e Hulkenberg. Male l’altra Ferrari di Raikkonen, costretto a cambiare il cambio e quindi penalizzato di cinque posizioni: eliminato nel corso del Q2, domenica in gara dovrà partire dalla penultima fila.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Formula 1, poca sperimentazione in pista e molta disaffezione del pubblico

prev
Articolo Successivo

Formula 1, Gran Premio del Messico: Rosberg vince davanti ad Hamilton. Fuori entrambe le Ferrari

next