“Il tema delle adozioni ci divide molto. Il testo Cirinnà-bis va anche meno bene del precedente”. Così il ministro dell’Interno e leader del Nuovo Centrodestra, Angelino Alfano, commenta il vertice sulle unioni civili che c’è stato con il presidente del Consiglio Matteo Renzi, e i capogruppo al senato di Pd e Forza Italia, Luigi Zanda e Renato Schifani. Alfano teme che “si faccia una sorta di equiparazione con il matrimonio e ci sia la possibilità di arrivare prima o dopo, all’adottabilità dei bambini da parte di coppie dello stesso sesso”. I bambini – ha ribadito Alfano – devono avere un papà e una mamma e il loro diritto viene prima di quello di tutti gli altri”. E sull’utero in affitto, il leader Ncd arriva ad affermare: “Su questo ci vuole addirittura la sanzione penale“. Luigi Zanda, dopo aver sottolineato le differenze con Ncd, alla domanda se si farà la legge sulle unioni civili nell’anno del Giubileo, preferisce non rispondere

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Senato, vox fra i verdiniani: “In passato contro perché ddl è pessimo. Oggi? Salviamo Renzi”

prev
Articolo Successivo

Roma, Tajani (FI): “Sì a Marchini contro sinistra del M5S e del Pd. Meloni? La vorrei in Regione”

next