Ancora una sparatoria in un college degli Stati Uniti, dopo la mattanza dell’1 ottobre in Oregon. Questa volta il teatro dell’agguato messo a segno da un killer è stata la Northern Arizona University dove una persona è stata uccisa e altre tre sono rimaste ferite. Ma il numero delle vittime potrebbe essere provvisorio.

L’uomo che ha sparato è stato fermato dalla polizia. Lo riferisce il portavoce del campus. Secondo una prima ricostruzione la sparatoria è avvenuta in uno dei dormitori del campus, quello che ospita in gran parte studenti di origine greca.

La sparatoria di oggi arriva a soli otto giorni di distanza dagli spari all’Umpqua Community di Roseburg, quando Chris Harper Mercer, 26 anni – che si definiva “conservatore repubblicano” – ha fatto strage uccidendo tredici persone prima di essere ucciso dalla polizia.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Premio Nobel per la Pace 2015 al Quartetto per dialogo in Tunisia. “Suo impegno decisivo per la democrazia”

prev
Articolo Successivo

Israele, agguati e scontri a Gaza: 7 morti e feriti tra palestinesi. Hamas: “Intifada per liberare Gerusalemme”

next