Il segretario del Partito democratico, durante il suo intervento d’apertura alla Direzione nazionale del partito, sferza la sinistra interna e prende a mo’ di esempio il risultato elettorale di Atene, dove il partito nato dalla scissione alla sinistra di Syriza ha fatto flop: “Le scissioni funzionano come minaccia non al momento elettorale. Per usare un tecnicismo, anche sto Varoufakis se lo semo tolti. Chi di scissioni ferisce, di scissioni perisce”. Poi passa all’attacco della Lega Nord e del suo leader Matteo Salvini bollato come “surfista dell’istante” per la sua politica ondivaga sui migranti

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salvini: “Sindaco Milano? Del Debbio è il migliore, si dedica ai poveri”

next
Articolo Successivo

Ddl Boschi, Renzi alla Direzione Pd: “Svolta autoritaria? Rispondo con una risata”

next