Aveva cercato di sventare una rapina bloccando uno dei due uomini che avevano fatto irruzione nel supermercato di Castello di Cisterna (Napoli) per portare via l’incasso. Ma Anatolij Korov, cittadino ucraino e immigrato regolare in Italia, è stato ucciso da un colpo di pistola sparato dal complice. Korov, 38 anni, era nel negozio per fare la spesa insieme alla figlia più piccola, l’ultima di tre.

I due malviventi, arrivati a bordo di una moto, sono entrati nel supermarket poco prima della chiusura. Uno dei due si è avvicinato a una cassiera, minacciandola per farsi consegnare i soldi. Korov lo ha afferrato per bloccarlo, ma l’altro è intervenuto freddandolo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Joe Formaggio, l’ultima del sindaco sceriffo: “Tassa sui gay per aiutare coppie con figli”

next
Articolo Successivo

Potenza, esplode fucile di scena durante spettacolo su briganti: morti due figuranti

next