Nella lunga corsa alla Casa Bianca, il miliardario repubblicano Donald Trump continua a far parlare di sè. Non si sono smorzate le polemiche con Heidi Klum a causa dei commenti decisamente poco galanti che le ha riservato, che già spunta l’accusa di Ricardo Aca, 24 anni, messicano immigrato negli Stati Uniti 10 anni fa. Nel video diffuso in rete, Aca denuncia le politiche anti immigrati e le parole offensive di Donald Trump che ha definito i messicani che varcano il confine “criminali, trafficanti di droga e stupratori”. Un gesto particolarmente forte visto che Ricardo Aca lavora in un hotel di New York di proprietà di Donald Trump. “Io non sono così, nessun messicano è così”, dice Aca che si “sente offeso”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Si schianta con la macchina del capo: addio alla Pagani Zonda e maxi-multa

prev
Articolo Successivo

Strage di Bangkok, polizia cerca una “donna con maglietta nera”. Rilasciati due sospettati

next