Una biglia blu immersa nel buio dello spazio profondo: ecco come appare il ‘volto’ della Terra illuminato dal Sole nell’ultimo ritratto targato Nasa che ha pubblicato la foto del “pianeta azzurro” visto dallo spazio da 43 anni a questa parte.

L’immagine è stata scattata da una distanza di oltre un milione e mezzo di chilometri dalla fotocamera Epic (Earth Polychromatic Imaging Camera) montata a bordo del satellite Deep Space Climate Observatory (Dscovr), la ‘sentinella’ delle tempeste solari lanciata lo scorso febbraio dalla Nasa in collaborazione con l’aeronautica e l’agenzia statunitense per l’atmosfera e gli oceani (Noaa).

L’immagine ha colpito il presidente Usa Barack Obama che ha voluto postarla su Twitter: “Ho appena avuto la foto di questa nuova ‘blue marble’ dalla Nasa. Un meraviglioso monito sulla necessità di proteggere l’unico pianeta che abbiamo”. Il riferimento è alla “New Marble“, famoso scatto del “pianeta blu” che fu realizzato dall’Apollo 17 nel dicembre del 1972.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Aids, in 18enne primo caso di regressione virus. “Evento unico al mondo”

next
Articolo Successivo

Aids, nasce alleanza globale contro Hiv pediatrico. A guidarla il Bambin Gesù

next