“È stato un weekend incredibile”. Così Valentino Rossi, pilota Yamaha, ha commentato sia la vittoria al Gran premio d’Olanda, nella “cattedrale” di Assen, dopo un testa a testa mozzafiato con Marc Marquez della Honda, sia la presenza al 23° Festival della velocità a Goodwood, in Gran Bretagna, dove la Yamaha ha festeggiato i 60 anni di attività. “È la prima volta qui, è ancora più bello di quanto immaginassi. C’erano tantissimi tifosi e appassionati”.

Valentino è stato invitato da Charles Gordon-Lennox, conosciuto come Lord March, aristocratico britannico, proprietario della Goodwood House. Il nove volte campione del mondo si è esibito a bordo di una versione speciale della Yamaha YZR-M1, con le carene colorate in giallo, bianco e nero.

Rossi ha anche guidato una vettura storica di Le Mans e un’auto da rally.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

MotoGp: Gran premio d’Olanda, Valentino Rossi: “Vittoria eccezionale”

next
Articolo Successivo

MotoGp news, dottor Costa: “Valentino super, ma il vero vincitore è Marquez”

next