“Non siamo contro qualcuno, ma per la famiglia formata da un uomo e una donna”. Risponde così la gente in piazza San Giovanni a Roma durante il Family Day. Ma sulla teoria gender pochi dicono la loro. Dal palco si dice no al ddl Cirinnà (qui il contenuto del testo) a favore dei matrimoni gay e all’ideologia del siamo tutti uguali. “Noi – spiega Carlo Giovanardi (Ncd) – siamo un milione di visionari, siamo contro queste barbarie, la schiavitù, l’utero in affitto. La teoria gender non è una bufala e i 200 milioni di euro stanziati dal ddl Fedeli per diffondere i volantini nelle scuole sono reali. Se in Italia – prosegue – facessimo un referendum sui matrimoni gay vinceremmo noi come in passato, non finirebbe come in Irlanda” di Irene Buscemi

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

NoExpo Pride, in centinaia sfilano a Milano al grido di “Siamo tutti rottinculo”

next
Articolo Successivo

Migranti, a Ventimiglia sfilano centri sociali e Sans-Papiers: “In 20 sono passati in Francia”

next