Hanno rifiutato il posto da assessore all’Ambiente in giunta, ora chiedono al neogovernatore regionale Michele Emiliano un “confronto pubblico sui temi”. Vanno avanti tra tentennamenti e sospetti le prove di dialogo tra i grillini e il Partito democratico in Puglia. L’ex candidata presidente per il M5S Antonella Laricchia ha rilanciato su Twitter la richiesta di un incontro “per parlare di tutte le proposte (comprese quelle di governo) e delle promesse che il nuovo presidente della Regione ha lanciato sui giornali in queste settimane”. Emiliano ha subito accolto l’invito: “Sono molto contento che siano disponibili ad un confronto per valutare la situazione. Fissiamolo subito dopo il mio insediamento, così che si svolga pubblicamente e nella sede istituzionale”.

“Nelle ultime settimane”, si legge nell’appello dei neoeletti consiglieri, “noi consiglieri M5S abbiamo iniziato ad incontrare cittadini ed associazioni parlando di problematiche concrete. Il neogovernatore invece, tornato dal suo viaggio post elettorale, ha iniziato a sfornare proposte e promesse a raffica senza mai far seguire alcun atto concreto. Perfino le proposte dirette al nostro gruppo le abbiamo dovute leggere sui giornali”. E poi concludono: “Una Regione non si governa sui mezzi di informazione, è per questo che abbiamo ritenuto di dover richiedere un incontro pubblico con Emiliano per discutere seriamente e concretamente sia delle proposte di governo che ha fatto al nostro gruppo che dei problemi della Puglia”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Azzollini, in giunta il senatore Ncd attacca il pm. No da Fi e Ncd. Pd: “Approfondire”

prev
Articolo Successivo

Lapo Pistelli dal governo a Eni: Antitrust dà ok, ma all’estero l’avrebbero stoppato

next