“Un partigiano come Calvino è un dono, anche Malala, una riflessione su quelle bellissime parole, sul diritto all’istruzione, troppo generiche e rischiose i saggi brevi sul XXI secolo e la tecnologia, in generale tracce scontate, in parte previste dal tototema dei giorni scorsi, come la resistenza e il mediterraneo” è il commento sulla tracce della maturità 2015 di Alex Corlazzoli, insegnante e giornalista del Fatto.it . “Una maturità di massa, attuale, sul pezzo, alla portata di tutti, se fossi studente sceglierei Malala, la pakistana che sfida i talebani, traccia buona per chi ha paura di cimentarsi sui temi storici” aggiunge. Poco sorprese dunque, “anche se Calvino è inaspettato, sarà molto gradito dagli studenti secondo quanto emerge da twitter in queste ore, tutto in linea con il programma”  di Irene Buscemi

Commenti - Non perdere ogni mattina gli editoriali e i commenti delle firme Fatto Quotidiano.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scuola, niente assunzioni: #lacattivapolitica

next
Articolo Successivo

Maturità 2015, Galimberti sul saggio breve sulla comunicazione: “Società come solitudine di massa”

next