Sbagliato il quadro e sbagliato l’anno. Errore nella traccia proposta per il saggio breve o articolo di giornale in ambito artistico-letterario “La letteratura come esperienza di vita”. Tra i documenti allegati ci sono immagini di Hopper, Van Gogh e Matisse. Di quest’ultimo è stata allegata una foto dell’opera “La lettrice in bianco e giallo” mentre nella didascalia si legge “La lettrice in abito viola“, entrambe opere di Matisse. Nella didascalia è sbagliato anche l’anno che non è il 1898 ma il 1919.

Non è la prima volta che nelle tracce della maturità vengono scovati errori. Nel 2008 il caso portò anche alle dimissioni del capo del team che elabora i testi perché un errore per il tema su Montale e altre imprecisioni segnalate in altri testi forniti dal ministero dell’Istruzione ai maturandi. Nel 2007 la Società dantesca denunciò un errore nella traccia sul poeta fiorentino.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Maturità 2015, sopravvissuti? Raccontateci il vostro tema

prev
Articolo Successivo

Scuola, contro il progetto di Renzi: Resistenza, Resistenza, Resistenza

next