E’ scomparso a 66 anni il calciatore della Nazionale dello Zaire, Ilunga Mwepu, che, a suo modo, è stato uno dei protagonisti del Mondiale di calcio del ’74 in Germania. Il giocatore africano ha di fronte i verdeoro brasiliani, lo Zaire perde 3-0 e l’arbitro assegna una punizione dal limite al Brasile: Rivelino aspetta di calciare la punizione. All’improvviso si sgancia Ilunga Mwepu e calcia via il pallone. I brasiliani cominciano a ridere. Ma il gesto aveva una motivazione vitale. In Zaire vigeva la dittatura di Mobutu Sese Seko che aveva giurato ai suoi calciatori: “Se perdete per più di 3-0 nessuno tornerà a casa vivo”

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Giro d’Italia 2015, a La Spezia Petacchi vuole tornare Jet

prev
Articolo Successivo

Internazionali d’Italia, Totti-Djokovic show al Foro Italico tra urla, risate e punti “rubati”

next