Scuole d’Italia, alunni, insegnanti e bidelli da nord a sud. Il Fatto Quotidiano continua a raccontare le storie dell’Italia delle campanelle alle 8 del mattino. Dopo aver raccolto le testimonianze dalla Puglia alla Lombardia su istituti senza soldi che cadono a pezzi, ecco il nuovo appello. Mandateci una foto della vostra scuola: raccontateci in 200 battute splendori e miserie delle vostre realtà quotidiane. Il 2 marzo metteremo immagini e messaggi sul Fatto del Lunedì e su ilfattoquotidiano.it.

Sono i posti dove cresciamo, viviamo, impariamo la vita. Sono le strutture e soprattutto le persone cui affidiamo il nostro bene più prezioso: i figli. Ecco LE SCUOLE. Il Fatto del Lunedì le racconterà con il vostro contributo (INVIATE a lunedi@ilfattoquotidiano.it).

Un racconto in un tweet: sulla prima pagina del Fatto del Lunedì
Non solo scuole. Il Fatto del Lunedì ospiterà ogni settimana in prima pagina una storia raccontata dai lettori in 140 battute. In un tweet, la nuova misura delle nostre comunicazioni. Siete capaci di racchiudere un mondo, una vicenda, in una manciata di caratteri? Provate, scriveteci, i migliori racconti da lunedì 2 marzo saranno ospitati sulla prima pagina del Fatto del Lunedì. Twittate i vostri racconti con l’hashtag #RACC

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il racconto di Thomas Beller – Spegni il computer, la verità è nel buio

next
Articolo Successivo

Isis: la scelta di Rainews24 di non pubblicare più i video

next