Gomorra Tv insegna che di camorra si può morire sparati, strangolati, annegati, bruciati… quello che non sapevamo è che si potesse morire di sosta selvaggia.

E’ accaduto ieri nei vicoli di Napoli dove un poveraccio colpito d’infarto ha tirato le cuoia perché l’ambulanza è rimasta bloccata dalle macchine in doppia fila (che poi in un vicolo significa in mezzo al vicolo). Ma come fai, direte, a dire che quelle auto sono di camorristi?

Provateci voi, gente normale, a bloccare un vicolo dei quartieri spagnoli con la vostra macchina e poi mi dite…

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Napoli indifferente, ucciso alla vigilia di Natale dal bullismo camorrista

next
Articolo Successivo

Usa, bimbo di due anni spara per sbaglio alla madre e la uccide

next