Scissione? Il tema non è all’ordine del giorno, lo hanno ribadito tutti i componenti Pd”. Così il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ha escluso l’ipotesi di una spaccatura irreversibile all’interno del Partito democratico, a causa del Jobs act. “C’è una discussione nel merito che conosciamo, perché è già stata fatta”, ha ricordato a margine di un incontro, nella sede di Confcooperative di Bologna. “La direzione ha approvato un ordine del giorno chiaro” e – ha proseguito – se alcuni parlamentari voteranno contro la riforma, si assumeranno liberamente la responsabilità dei propri comportamenti”. Secondo Poletti è bene che il via libera arrivi il prima possibile. “Oggi c’è una discussione alla Camera – ha aggiunto- va bene che ci sia questo confronto. Per noi la cosa essenziale è che siano mantenuti tempi molto rapidi di approvazione”  di Giulia Zaccariello

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scontri Ast, l’ordine del funzionario: “Caricate”. Video inedito di Gazebo

next
Articolo Successivo

Termini Imerese, gli operai protestano sul tetto dello stabilimento Fiat

next