“La più grande riduzione di tasse della storia repubblicana fatta da un governo nel corso di un anno”. Così il premier Matteo Renzi ha definito la legge di Stabilità presentata questa sera intorno alle 22, dopo un Consiglio dei ministri rimandato più volte: previsto per le ore 15, è iniziato alle 19.45. Protagoniste assolute, non senza qualche intoppo iniziale, le ormai famose slide. Tantissime questa volta, per spiegare una manovra di 36 miliardi che lo stesso Renzi definisce storica

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Grillo su sicurezza informatica M5s: “Via server”. E scoppia il caso Artini

next
Articolo Successivo

Lega, dopo 21 anni perde Varese. La Provincia va al Pd con l’aiuto di Cl

next