Aveva negato l’accesso al reparto di Ginecologia a due ragazze che volevano la prescrizione della pillola del giorno dopo. Ora l’infermiera del Pronto soccorso dell’ospedale di Voghera (Pavia) si è dimessa.    

Margherita Ulisse, la donna al centro della vicenda, aveva scelto di non far entrare nel reparto due ventenni che nella notte tra sabato 4 e domenica 5 ottobre volevano la ricetta per il metodo che consente di evitare la gravidanza entro le 72 ore successive a un rapporto non protetto. “L’ho fatto per motivi di coscienza, non religiosi, anche se sono cattolica praticante” aveva dichiarato l’infermiera, in servizio all’accettazione notturna del Pronto soccorso ed addetta al triage. 

Tramite un comunicato, l’Azienda ospedaliera della provincia di Pavia ha diffuso la notizia delle dimissioni volontarie dell’infermiera. “A seguito delle notizie riportate in questi giorni da numerosi organi di stampa – si legge nella nota-, l’Azienda, al fine di chiarire la vicenda, dopo aver avviato una procedura di indagine interna per chiarire l’accaduto ed eventuali responsabilità, comunica che ha accolto le dimissioni volontarie, formalizzate in data 6 ottobre 2014, dell’infermiera al centro della vicenda. Nel rispetto delle norme contrattuali le dimissioni andranno a decorrere dall’1 gennaio 2015”. 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili