“Articolo 18? I sindacati storici sono i principali responsabili dello smantellamento dei diritti dei lavoratori”. A parlare è Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera da Napoli, nell’ultimo dei tre giorni di dibattiti organizzati dal Movimento Cinque Stelle. “I sindacati hanno sostenuto e hanno taciuto di fronte alla legge Treu del centrosinistra e da allora è cominciato lo smantellamento dei diritti dei lavoratori – aggiunge Di Maio – Noi dobbiamo fare in modo di dare pari diritti a tutti e invece questi si sono messi in mente di togliere diritti a chi li ha. Chi oggi dice che dopo Renzi arriva la Troika a commissariarci, non ha capito che è Renzi il commissario liquidatore dell’Italia per mezzo della Troika”. Gli fa eco Roberto Fico, Presidente della Commissione di Vigilanza RAI. “Come tante norme sul lavoro, l’articolo 18 è frutto di 50 anni di lotta dei lavoratori, i sindacati invece hanno spesso venduto i lavoratori ai datori di lavoro e questo non deve più avvenire”  di Andrea Postiglione

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Primarie Pd in Emilia, affluenza a picco Preoccupazione ai seggi: “Mai così bassa”

next
Articolo Successivo

Carrai, le immagini del matrimonio ‘blindato’. E lo sposo rischia l’osso del collo

next