Arresto convalidato, e obbligo di firma tre volte a settimana per il cantante 42enne Gianluca Grignani che torna libero dopo essere stato arrestato nelle scorse ore a Riccione dai carabinieri. Il cantante era in vacanza con la famiglia nella cittadina balneare riminese, quando il cugino ha chiamato gli uomini dell’Arma chiedendo il loro aiuto. Giunti sul posto, secondo l’accusa, Grignani avrebbe aggredito i militari, versione smentita dall’artista che ha parlato di un “attacco di panico“. Per lui, comparso questa mattina in Tribunale a Rimini per il rito direttissimo, l’accusa è resistenza e violenza a pubblico ufficiale. I due carabinieri intervenuti ieri per calmarlo hanno infatti ricevuto una prognosi di 5 e 7 giorni per le contusioni riportate durante l’intervento conclusosi con l’arresto del cantautore.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Errani, la pm chiede 2 anni e sei mesi per il fratello. E’ accusato di truffa e falso

next
Articolo Successivo

Teatro comunale Bologna, la crisi di una istituzione: “Basterebbero banche più serie”

next