Sono tre le novità nella formazione con cui l’Italia affronterà la Costa Rica: tra i pali torna il capitano Buffon (l’infortunio alla caviglia era meno grave del previsto), esordio in difesa anche per Abate e a centrocampo Thiago Motta va a sostituire Verratti, influenzato. Per il resto scenderanno in campo alle 18 a Recife gli stessi che hanno vinto contro l’Inghilterra a Manaus.

Anche qui nel nordest del Brasile il caldo sarà il grande nemico degli azzurri che giocano con una difesa rivouzionata. Fuori Paletta che non ha convinto all’esordio.Confermato in difesa Barzagli, in dubbio fino all’ultimo. Darmian, dopo l’ottima prestazione di Manaus va a sinistra, mentre Chiellini torna centrale. Il modulo non cambia, Prandelli conferma il 4-1-4-1 con De Rossi davanti alla difesa e Balotelli unica punta.

E proprio Balotelli alla vigilia del secondo match valido per il girone D riesce a mettersi in mostra con un tweet: “Se l’Italia batte la Costa Rica, voglio un bacio, naturalmente sulla guancia, dalla Regina d’Inghilterra“. Dopo il ko, infatti, gli inglesi devono fare il tifo per l’Italia. Perché solo due vittorie degli azzurri di Prandelli possono tenere in corsa la squadra di Hodgson. Se dunque l’Inghilterra proseguirà il suo cammino, con ogni probabilità sua Maestà dovrà essere riconoscente a Super Mario.

Le formazioni ufficiali di Italia-Costa Rica

Italia (4-3-2-1): Buffon; Abate, Barzagli, Chiellini, Darmian; De Rossi, Pirlo, Thiago Motta; Candreva, Marchisio; Balotelli. A disp.: Sirigu, Perin, Paletta, Bonucci, De Sciglio, Aquilani, Verratti, Parolo, Cassano, Cerci, Immobile, Insigne. Ct: Prandelli.
Costa Rica (5-3-2): Navas; Gamboa, Duarte, Gonzalez, Umana, Diaz; Ruiz, Tejeda, Borges; Bolanos, Campbell. A disposizione: Pemberton, Cambronero, Acosta, Mirye, Francis, Miller, Barrantes, Granados, Calvo, Cubero, Brenes, Urena. Ct: Pinto.
Arbitro: Enrique Osses (Cile)

Lo speciale mondiali de ilfattoquotidiano.it

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Italia – Costa Rica, la Nazionale non si può fidare. Contro il Costa Rica serve la vittoria

prev
Articolo Successivo

Uruguay vs Inghilterra, la magia: ho visto gli invincibili

next