Sono tre le novità nella formazione con cui l’Italia affronterà la Costa Rica: tra i pali torna il capitano Buffon (l’infortunio alla caviglia era meno grave del previsto), esordio in difesa anche per Abate e a centrocampo Thiago Motta va a sostituire Verratti, influenzato. Per il resto scenderanno in campo alle 18 a Recife gli stessi che hanno vinto contro l’Inghilterra a Manaus.

Anche qui nel nordest del Brasile il caldo sarà il grande nemico degli azzurri che giocano con una difesa rivouzionata. Fuori Paletta che non ha convinto all’esordio.Confermato in difesa Barzagli, in dubbio fino all’ultimo. Darmian, dopo l’ottima prestazione di Manaus va a sinistra, mentre Chiellini torna centrale. Il modulo non cambia, Prandelli conferma il 4-1-4-1 con De Rossi davanti alla difesa e Balotelli unica punta.

E proprio Balotelli alla vigilia del secondo match valido per il girone D riesce a mettersi in mostra con un tweet: “Se l’Italia batte la Costa Rica, voglio un bacio, naturalmente sulla guancia, dalla Regina d’Inghilterra“. Dopo il ko, infatti, gli inglesi devono fare il tifo per l’Italia. Perché solo due vittorie degli azzurri di Prandelli possono tenere in corsa la squadra di Hodgson. Se dunque l’Inghilterra proseguirà il suo cammino, con ogni probabilità sua Maestà dovrà essere riconoscente a Super Mario.

Le formazioni ufficiali di Italia-Costa Rica

Italia (4-3-2-1): Buffon; Abate, Barzagli, Chiellini, Darmian; De Rossi, Pirlo, Thiago Motta; Candreva, Marchisio; Balotelli. A disp.: Sirigu, Perin, Paletta, Bonucci, De Sciglio, Aquilani, Verratti, Parolo, Cassano, Cerci, Immobile, Insigne. Ct: Prandelli.
Costa Rica (5-3-2): Navas; Gamboa, Duarte, Gonzalez, Umana, Diaz; Ruiz, Tejeda, Borges; Bolanos, Campbell. A disposizione: Pemberton, Cambronero, Acosta, Mirye, Francis, Miller, Barrantes, Granados, Calvo, Cubero, Brenes, Urena. Ct: Pinto.
Arbitro: Enrique Osses (Cile)

Lo speciale mondiali de ilfattoquotidiano.it

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Italia – Costa Rica, la Nazionale non si può fidare. Contro il Costa Rica serve la vittoria

next
Articolo Successivo

Uruguay vs Inghilterra, la magia: ho visto gli invincibili

next