“Per me essere in Brasile è già un sogno, ma ancor meglio sarebbe vincere“. Non si nasconde Paul Pogba che, a due giorni dall’inizio dei Mondiali, ha già in mente la ricetta per trascinare la Francia in fondo alla competizione: “Devo difendere e attaccare, dosando le sgroppate ma senza snaturare il mio gioco – afferma in conferenza stampa -. Il ct Deschamps? E’ un vantaggio che abbia vinto una Coppa del Mondo, ha l’esperienza giusta”.

Tra le preoccupazioni principali di tutti i club europei c’è il clima: “Ci stiamo abituando gradualmente, siamo abbastanza tranquilli – dichiara Pogba, che ha nel palmares un Mondiale Under 20 -. E’ stata una bellissima sensazione, ma le due competizioni non sono paragonabili”. Esordio della Francia in programma domenica contro l’Honduras, poi ci sarà la Svizzera compagno di squadra Lichtsteiner. “E’ un buon amico, lo ammiro molto“, conclude il centrocampista della Juventus.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mondiali 2014, lutto per il ct brasiliano Scolari: nipote muore in incidente stradale

next
Articolo Successivo

Brasile 2014, l’uruguaiano Suarez si allena a parte per esserci contro l’Inghilterra

next