“E’un colpo al cuore del Partito Democratico”. Così esordisce Filippo Nogarin a pochi minuti dal raggiungimento di un traguardo storico: aver espugnato quello che da più di 60 anni è un indistruttibile feudo della sinistra, Livorno, diventando il primo sindaco a del Movimento Cinque Stelle. Nogarin, ingegnere aerospaziale di Castiglioncello, accolto tra cori e caroselli di motorini festanti annuncia che “ne vedremo delle belle” e non manca di ricordare che, dopo aver battuto un Pd “che non rappresenta più gli ideali di sinistra”, c’è da tirare fuori la città da una “crisi epocale”. Intanto Alessandro Cosimi, il sindaco uscente del Pd, si augura che il primo cittadino “possa fare meglio di noi”, mentre Marco Ruggeri, il candidato sindaco perdente, ammette: “La responsabilità della sconfitta è solo mia”  di Max Brod

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Ballottaggi, Gori sindaco di Bergamo. I sostenitori cantano “Bella Ciao”

prev
Articolo Successivo

Ballottaggi, neo sindaco di Padova Bitonici (Lega Nord): “Festeggiamo una liberazione”

next