“Il nostro è stato un gesto per promuovere una operazione di verità. Vogliamo un giudizio di revisione sul processo Aldrovandi“. Non fa un passo indietro Gianni Tonelli, neo-segretario del Sap, il Sindacato autonomo di polizia. Martedì 29 aprile durante il congresso l’arrivo a Rimini di tre dei quattro agenti condannata per la morte del 18enne di Ferrara, c’era stata una standing ovation. Tonelli replica a Patrizia Moretti, madre di Federico, che ha condannato gli applausi: “Mi associo al dolore della madre del ragazzo e posso dire che qualsiasi convincimento e affermazione è legittima di fronte a un simile dolore. Ma – continua – ogni giorno decine di giovani muoiono per strada, ma non per questo la colpa deve essere di qualcuno o delle strade”  di David Marceddu

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Aldrovandi, Tonelli (Sap): “Ho applaudito anche io i colleghi. E’ un delitto?”

next
Articolo Successivo

Fisco, un anno e sei mesi a Dolce e Gabbana per evasione fiscale

next