“Qui siamo felici”. Questo il messaggio che il Lingotto ha deciso di diffondere in Rete mentre buona parte degli operai dello stabilimento lucano sono in cassa integrazione. Nel video postato su Youtube, che a prima vista sembra essere frutto dell’iniziativa dei dipendenti, si vedono i lavoratori e dirigenti che ballano felici in mezzo a catene di montaggio e uffici colorati. Da Luigi Galante, manager di primo piano a Sebastiano Garofalo, capo della fabbrica di Melfi. Dalla Fiom fanno sapere che sembra un “film dell’Istituto Luce” sottolineando che quelli che sembrano operai sono in realtà i team leader e i responsabili dello stabilimento. “La beffa è doppia – spiega Sebastiano De Nicola, segretario Fiom Basilicata –  Perché mentre il video mostra che balliamo felici, in sala relax ci hanno tolto pure le sedie”  di Salvatore Cannavò

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Expo 2015 e lavoro, a che gioco stiamo giocando?

next
Articolo Successivo

Tirreno Power sceglie la cassa integrazione ordinaria. L’indotto resta per strada

next