Sono stati rinviati a giudizio i carabinieri e gli agenti di polizia coinvolti – secondo la procura – nella morte di Giuseppe Uva, deceduto in ospedale nel giugno 2008 dopo aver trascorso parte della notte nella caserma dei carabinieri di Varese. I pm del capoluogo lombardo, Agostino Abate e Sara Arduini, hanno depositato la richiesta di fissazione dell’udienza preliminare e di rinvio a giudizio per due carabinieri e sei poliziotti. Hanno quindi formulato l’imputazione per omicidio preterintenzionale, arresto illegale e altri reati.

Il passaggio segue l’ordinanza del gip Giuseppe Battarino, che aveva respinto la richiesta di archiviazione del pm disponendo l’imputazione coatta per i rappresentanti delle forze dell’ordine che intervennero a supporto dei militari. Nei prossimi giorni verrà fissata la data dell’udienza preliminare davanti al gup.

Secondo i familiari, assistiti dagli avvocati Fabio Anselmo e Fabio Ambrosetti, Uva, fermato ubriaco per strada insieme a un amico, avrebbe subito violenze in caserma prima di essere ricoverato in ospedale con trattamento sanitario obbligatorio. Il legale di carabinieri e poliziotti, Luca Marsico, intanto ha presentato ricorso in Cassazione contro l’imputazione coatta disposta dal gip.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mafia: gli inglesi negano l’estradizione per Roncadore. E ridono di noi

next
Articolo Successivo

Corruzione, chiesto processo per Formigoni e altri 12 per discarica amianto

next