La lucida e affranta analisi di Pino Pisicchio (Gruppo Misto – Centro democratico) dopo due giorni di voto sull’Italicum ad un passo dall’approvazione nella Camera dei Deputati: “C’è un intesa fatta tra la segreteria del Pd e Forza Italia che tiene e ne dobbiamo prendere atto. Questa legge è intoccabile”. E ancora: “Non c’è un emendamento sui tanti presentati da chi non condivideva l’impianto di questa legge che sia passato, quindi facciamocene una ragione. Faccio una scommessa pubblica al Senato – afferma -: non succede niente, non verrà cambiato niente, né quote rose, né altro”. Per Francesco Paolo Sisto (FI) risponde con ironia alle numerose critiche mosse alla nuova legge elettorale: “Se è per questo non ci sono i reati ambientali, non ci sono i problemi urbanistici e non ci sono i problemi informatici. Abbiamo fatto delle scelte – continua -, è frutto di un compromesso, è una legge efficiente sul piano del bipolarismo, le soglie di sbarramento confermano che in Parlamento ci potranno stare solo i partiti con una legittimazione avuta per il tramite del voto, le transazioni funzionano solo se tutti sono un po’ scontenti, diciamo che noi siamo non troppo scontenti” di Manolo Lanaro

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Italicum, bagarre in Aula. Buonanno (Lega): “Facciamo come i marocchini?”

prev
Articolo Successivo

M5s, dopo il video de ilfattoquotidiano.it meetup sfiducia senatrice Fucksia

next