“Vorrei mandare a fare in culo tutti quelli che parlano male e a vanvera dell’Europa“. Così Mario Mauro, presidente dei Popolari per l’Italia ed ex ministro della Difesa del governo Letta, senza giri di parole commenta la guerra di Crimea nel suo intervento di questa mattina ad Agorà (Rai3). “Oggi che rischiamo la guerra per un rigurgito di nazionalismo – spiega Mauro – capiamo quanto è importante l’Europa. Oggi dobbiamo capire cosa possiamo fare nel referendum sull’Europa

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La nuova vignetta: Italicum

next
Articolo Successivo

Legge elettorale, Berlusconi: “Disappunto per Renzi, ok Italicum solo per Camera”

next