“Vorrei mandare a fare in culo tutti quelli che parlano male e a vanvera dell’Europa“. Così Mario Mauro, presidente dei Popolari per l’Italia ed ex ministro della Difesa del governo Letta, senza giri di parole commenta la guerra di Crimea nel suo intervento di questa mattina ad Agorà (Rai3). “Oggi che rischiamo la guerra per un rigurgito di nazionalismo – spiega Mauro – capiamo quanto è importante l’Europa. Oggi dobbiamo capire cosa possiamo fare nel referendum sull’Europa

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La nuova vignetta: Italicum

next
Articolo Successivo

Legge elettorale, Berlusconi: “Disappunto per Renzi, ok Italicum solo per Camera”

next