“Sono più di trenta i senatori pronti a difendere Campanella, Orellana, Bocchino e Battista”. Così il parlamentare Cinque Stelle Roberto Cotti, intercettato dai giornalisti a Palazzo Madama a Roma, nel giorno della votazione online per l’espulsione dei quattro dissidenti dopo che ieri l’assemblea dei parlamentari si è espressa a favore del loro allontanamento Movimento. “Non tutti sarebbero pronti a dimettersi – continua Cotti che condanna la sfiducia dei quattro -, ma qualcuno è pronto a lasciare per costituire un gruppo al Senato”. “Non ho capito neanche le accusa – spiega Lorenzo Battista – dovreste chiederlo ai capigruppo”. “Salvateli”, si era espresso così ieri il senatore Cotti sui 4 colleghi senatori poi espulsi dall’assemblea dei parlamentari pentastellati  di Annalisa Ausilio

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Renzi, il premier a Treviso accolto da addetti pulizie: “Ci tagliano, faccia qualcosa”

prev
Articolo Successivo

M5S, una mozione per cacciare Grillo. Ne avete il coraggio?

next