“Per semplice comodità personale alcune autorità hanno utilizzato i voli di Stato. Oltre alla personalità stessa, si sono imbarcati anche: familiari, parenti, amici e così via e questa è una prassi piuttosto consolidata”. A rivelarlo alla cronista Monica Raucci de ‘La Gabbia’ (La7) è un pilota degli aerei preposti ai voli di Stato. L’interlocutore (protetto da anonimato) aggiunge anche: “Gli scopi illegittimi? Innumerevoli volte per ricongiungimenti familiari o per sagre varie, ho trasportato delle personalità”. E ancora: “Ho trasportato un centinaio di politici in questi anni su voli di Stato. Bene, legittimi saranno stati un 5 per cento“. Il resto è contenuto nell’intervista integrale che pubblichiamo

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Di Battista (M5S) a La7: “Intellettualmente libero, nessuno mi detta la linea”

prev
Articolo Successivo

Antonio Razzi e il “puttan-tour” con l’inviata di La7: “Oh, mò i magnaccia ci menano”

next