Vauro si adira contro Flavio Briatore: “Lei che ne sa di chi non arriva alla fine del mese? Le conosco tutte le storie dei milionari, nessuno di voi è nato ricco, vero? Possibile che in questo Paese ci innamoriamo sempre di anziani milionari? Berlusconi, Grillo e ora pure Briatore!”. L’imprenditore replica: “I miei genitori erano insegnanti, eravamo una famiglia povera. A differenza sua io creo posti di lavoro, pago i dipendenti più della media”. Vauro ribatte: “La sua ricchezza dipende dai suoi dipendenti. Se li paga bene, fa il suo dovere”. Briatore risponde: “Lei è rancoroso”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Servizio Pubblico, Pini: “Le banche non danno credito”

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, Micron sta chiudendo: la denuncia di due ingegneri

next